Sostegno abitativo per le giovani coppie

Con la L.R. n. 32 del 30 dicembre 1985 la Regione Sardegna ha reso strutturale la misura che concede agevolazioni alle giovani coppie per il pagamento dei mutui relativi alla prima casa di abitazione.

Continua la lettura

Sostegno abitativo per le giovani coppie
Sostegno abitativo per le giovani coppie

Finalità del contributo

Il contributo, per i mutui contratti dalle famiglie di nuova formazione “giovani coppie”, viene concesso nella misura del 70% e consiste nella riduzione del tasso bancario di interesse, per 26 semestralità per i mutui trentennali e venticinquennali, per 20 semestralità per i mutui ventennali e quindicennali o per 14 semestralità per i mutui decennali.

A tal fine costituiscono “giovane coppia” coloro i quali abbiano contratto matrimonio o costituito unione civile non oltre i tre anni antecedenti la domanda di agevolazione presentata alla Regione, ovvero intendano contrarre matrimonio o costituire unione civile entro un anno dalla data di presentazione della domanda stessa.

In alternativa il contributo regionale può essere riconosciuto per una quota massima del 10%, non eccedente € 10.000, dell’importo del mutuo originariamente richiesto quale contributo a fondo perduto, oltre alla riduzione del tasso bancario di interesse nella misura del 50% sulla residua quota dello stesso importo di mutuo.

L’iter procedurale è seguito dal Servizio Edilizia Residenziale dell’Assessorato dei Lavori pubblici.

Approfondimenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

24 Dicembre, 2019