Istituito il “Pronto intervento Rosa della Regione della Sardegna”

La Regione Sardegna opera attivamente affinché ogni donna vittima di violenza domestica in condizione di povertà materiale sia messa in grado di uscire dal circuito della violenza e della dipendenza economica, per costruire la propria autonomia personale e lavorativa e riconquistare la propria dignità sociale.

Continua la lettura

Data:
25 Gennaio, 2024

Professional assistance. Close up of biracial female psychologist therapist hands holding palms of millennial woman or teenage girl patient client talking consulting helping accept difficult situation

Per garantire la continuità alle azioni di contrasto alla violenza sulle donne, dopo la LR 7 agosto 2007, n. 8 (Norme per l’istituzione di centri antiviolenza e case di accoglienza per le donne vittime di violenza), la Giunta Regionale, con l’art. 5 c. 21 della LR 17/2023 ha istituito il “Pronto intervento Rosa della Regione della Sardegna” introducendo l’apposito articolo 7 bis nella LR 2 agosto 2018, n. 33 (istituzione del Reddito di Libertà – RdL) finanziato con risorse pari a €. 300.000 annui, finalizzate alla gestione delle situazioni emergenziali di donne vittime di violenza.

Con la deliberazione n. 46/37 del 22 dicembre 2023, la Giunta Regionale dà attuazione al disposto normativo ripartendo  le risorse stanziate per l’anno 2023, indicando caratteristiche e destinatarie del servizio, rimandando a successive deliberazioni le specifiche organizzative, i ruoli e competenze dei soggetti coinvolti e le loro interconnessioni operative.

Questo nuovo intervento segue la precedente deliberazione n. 41/30 del 1° dicembre 2023 – che approva in via definitiva la DGR 27/29 del 10/08/2023 – con la quale la Giunta Regionale ha confermato, per ciascuna annualità 2023 – 2025 a tutti gli ambiti PLUS su cui territori si trovano le Case di Accoglienza per donne vittime di violenza, i fondi relativi all’attuazione della misura (€. 300.000) e quelli relativi alle spese legali e per l’inserimento lavorativo (€. 200.000).

Con lo stesso testo vengono adottate delle nuove Linee Guida che prevedono, qualora venissero stanziate ulteriori risorse sul bilancio regionale per l’attuazione della LR n. 33/2018, l’ampliamento del numero di ambiti PLUS beneficiari, includendo tutti quelli nel cui territorio insistono le sedi dei Centri Antiviolenza riconosciuti dalla RAS, ai sensi delle deliberazioni della Giunta Regionale n. 46/24 del 17.9.2020 e n. 12/5 del 1.4.2021.

Con la LR n. 9 del 23 ottobre 2023 sono state incrementate le risorse sino a €. 800.000 per il triennio 2023-2025: pertanto, a partire dall’annualità 2023, agli originari PLUS beneficiari del RdL (Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, Olbia) si aggiungono gli ambiti PLUS di Carbonia, Sanluri, Ogliastra, Macomer, Ozieri.

Tra le altre modifiche introdotte dalle nuove Linee Guida, si segnala l’aumento della misura fissa mensile del sussidio economico e l’individuazione delle compatibilità o delle incompatibilità con altre misure di sostegno.

 

Deliberazione della Giunta Regionale n. 46/37 del 22 dicembre 2023

Deliberazione della Giunta Regionale n. 41/30 del 1° dicembre 2023

Deliberazione della Giunta Regionale n. 27/29 del 10 agosto 2023

Allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 27/29 del 10 agosto 2023

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

25 Gennaio, 2024