Interventi rivolti agli autori di violenza di genere e nelle relazioni affettive

La Regione Sardegna, nell’ambito dell’assunzione di misure concrete orientate alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne, promuove la realizzazione di specifici interventi rivolti agli autori di violenza di genere e nelle relazioni affettive.

Continua la lettura

La Regione, in attuazione della legge regionale n. 48 del 28 dicembre 2018, art. 9, comma 1 (legge di stabilità 2019), promuove e sostiene sul territorio regionale, comprese le carceri, la realizzazione di progetti di recupero e accompagnamento rivolti agli autori di violenza di genere e nell’ambito delle relazioni affettive.

Con deliberazioni della Giunta Regionale n. 48/20 del 29.11.2019 (approvazione preliminare) e n. 51/34 del 19 dicembre 2019 (approvazione definitiva), la Regione Sardegna definisce le Linee Guida per l’attuazione di progetti a carattere psicologico, socio – educativo, relazionale, culturale, psicoterapeutico e psichiatrico, che all’interno di un sistema integrato di azioni e attraverso il raccordo e l’integrazione dei servizi della Rete di contrasto alla violenza, sono volte a concorrere all’accompagnamento e al recupero degli autori di violenza.

A tal fine ha disposto lo stanziamento di 150.000 euro complessivi per il triennio 2019-2021.

Gli attori individuati che dovranno operare in una logica di rete sono in prima battuta le istituzioni e in seconda battuta i soggetti privati operanti nel panorama regionale che siano specializzati nella riabilitazione degli autori di violenza di genere, senza scopo di lucro e che dimostrino di avvalersi di personale qualificato e che possano dimostrare un’esperienza nel lavoro con gli autori di violenza sulle donne.

La Regione Sardegna, al fine di promuovere il raccordo e l’integrazione fra i servizi della rete anche in fase programmatoria, ha costituito un Gruppo Tecnico di lavoro.

Con l’approvazione delle “Linee guida per la costituzione e il funzionamento della rete pubblica territoriale nonché il processo di presa in carico dei beneficiari degli interventi rivolti agli autori di violenza di genere e nelle relazioni affettive” (allegate alla Deliberazione della G.R. n. 39/24 del 30 luglio 2020) si sono definiti gli standard di qualità per la valutazione dell’operato dei Centri specialistici per il recupero degli autori di violenza ed è stato specificato il ruolo dei singoli nodi e previsto l’avvio di specifici percorsi formativi.

Con pubblico avviso, la Regione Sardegna ha individuato il Centro Italiano per la Promozione della Mediazione, Società Cooperativa Sociale a responsabilità limitata di Milano, e l’Associazione CIPM Sardegna– denominati CIPM, come soggetto attuatore degli interventi rivolti agli autori di violenza di genere e nelle relazioni affettive. Il soggetto  individuato inizierà le attività a partire dal mese di  agosto 2021.

 

Per approfondimenti è possibile consultare:

 

  • L.R. 48-2018 art. 9 comma 1 (Legge di stabilità 2019)
  • Deliberazione G.R. n. 48/20 del 29.11.2019 (Approvazione preliminare)
  • Allegato alla Delib.G.R. n. 48/20 del 29.11.2019
  • Deliberazione G.R. n. 51/34 del 18.12.2019 (Approvazione definitiva)
  • Deliberazione G.R. n. 39/24 del 30.07.2020
  • Allegato alla Delib.G.R. n. 39/24 del 30.7.2020
  • Deliberazione G.R. n. 12/6 del 1.04.2021
  • Allegato alla Deliberazione G.R. n. 12/6 del 1.04.2021

Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

19 Ottobre, 2020