RUNTS- Registro unico del Terzo Settore

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con Decreto n. 106 del 15 settembre 2020, ha definito la procedura per l’iscrizione nel Registro Unico Nazionale del Terzo settore (RUNTS).

Continua la lettura

RUNTS- Registro unico del Terzo Settore
RUNTS- Registro unico del Terzo Settore

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con Decreto n. 106 del 15 settembre 2020 –  pubblicato il  21 ottobre 2020 nella Gazzetta Ufficiale n. 261/2020 – ha definito la procedura per l’iscrizione nel Registro Unico Nazionale del Terzo settore, individuando i documenti da presentare ai fini dell’iscrizione e le modalità di deposito degli atti, nonché le regole per la predisposizione, la tenuta, la conservazione e la gestione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) finalizzate ad assicurare l’omogenea e piena conoscibilità su tutto il territorio nazionale degli elementi informativi del registro stesso e le modalità con cui è garantita la comunicazione dei dati tra il registro delle Imprese e il Registro unico nazionale del Terzo settore con riferimento alle imprese sociali e agli altri enti del Terzo settore iscritti nel registro delle imprese.

Il Registro, gestito dall’ufficio Statale e dagli uffici Regionali e Provinciali (questi ultimi per le provincie autonome di Trento e Bolzano) del RUNTS, sarà articolato in sette sezioni:

  • organizzazioni di volontariato
  • associazioni di promozione sociale
  • enti filantropici
  • imprese sociali, comprese le cooperative sociali
  • reti associative
  • società di mutuo soccorso
  • altri enti del Terzo settore.

La gestione del Registro sarà avviata a breve a seguito del rilascio della piattaforma digitale prevista dal decreto e dal Codice del terzo settore e previa comunicazione da parte della competenze Direzione generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento